Giulia Quaranta Provenzano

Scrittrice, Poetessa e Fotografia d'Arte

Menu
b

Un ricordo doloroso

Dal secondo Per sempre dei due racconti a costituire Fuochi inestinguibili di Giulia Quaranta Provenzano (Centro Editoriale Imperiese, Marzo 2013): “UN RICORDO DOLOROSO Lo sguardo assente, due grandi occhi nocciola persi nel vuoto fissavano senza, però, guardarla veramente una ormai stropicciatissima foto che la ritraeva radiosa accanto ad un affascinante ragazzo. Quello era uno dei pochi momenti in cui la vita le aveva concesso qualche stralcio di esile gioia. La giovane donna, trentenne appena, che distrattamente teneva in mano la fotografia era Emma, la stessa ragazza che vicino al moro dagli occhi scintillanti pareva sapesse cos’è la beatitudine. A confrontare ⦗…⦘

b

Lontano, ma sempre vicino

Dal primo Amore oltre ogni confine dei due racconti a costituire Fuochi inestinguibili di Giulia Quaranta Provenzano (Centro Editoriale Imperiese, Marzo 2013): “LONTANO, MA SEMPRE VICINO Era notte inoltrata ormai da diverse ore: le campane suonavano i rintocchi delle tre. Rosalie era molto stanca e aveva sonno, ma decise di fare un bagno prima di coricarsi nel letto aspettando di essere coperta dal manto avvolgente dei suoi sogni. La giovane donna da diversi anni, circa sei, aveva preso l’abitudine di non andare a dormire senza prima nettarsi dalla stanchezza delle sue impegnative e sovente anche frenetiche giornate mettendosi a mollo ⦗…⦘

í